Stimming o stereotipie?

Per stimming si intendono comportamenti ripetitivi e stereotipati, autostimolatori che SERVONO per regolare da un punto di vista sensoriale ed emotivo.

Il termine “stimming” in sostituzione al termine “stereotipie” è stato scelto dalla comunità di persone autistiche.

Ma c’è da fare un appunto!! Fare stimming è una necessità di più persone di quante immagini, me compresa, per non dire tutte. Quindi può fare stimming una persona con mente autistica, con mente neurotipica o neurodivergente.

Inizio con il precisare che lo stimming SERVE: ha un’importante funzione comunicativa.

Ma vediamo di che si tratta: alcuni esempi di stimming possono essere, sfarfallare con le mani, saltare, ripetere suoni, parole o frasi (le stereotipie vocali sono chiamate ecolalie), dondolare, far roteare oggetti, manipolare oggetti, camminare facendo un percorso ben preciso, sfregare le mani, annusare oggetti…

Cosa comunicano questi comportamenti stereotipati? Agitazione, felicità, insofferenza, favoriscono la concentrazione, regolano gli stimoli, regolano le emozioni.

So che tutte queste possibilità confondono le idee, ma la realtà è che, come ben saprai, ogni persona è diversa, ed è importante anche contestualizzare un comportamento per comprenderne appieno il significato.

Alcune persone (grandi o piccole) si concedono lo stimming quando ne sentono il bisogno, altre esercitano un maggiore controllo sul proprio corpo e lo fanno solo in determinati contesti, uno di questi è la propria casa. Negli ambienti sociali, le persone autistiche tendono a “controllare” il loro comportamento proprio per il timore di non essere compresi o di essere giudicati.

Il ruolo fondamentale di questi condizionamenti è dato dall’educazione. Anche quando vi ho parlato di “controllo” del proprio corpo, mi son riferita a meccanismi inconsci del cervello, causati dall’abitudine a fare una cosa piuttosto che un’altra.

L’ abitudine a “comportarsi in un certo modo” limitandosi nelle esternazioni che fanno star bene, come può essere lo stimming, porta al MASKING. Per masking si intende la capacità di mascherare il proprio comportamento, non facendo quello che si desidera davvero, ma quello che “gli altri si aspettano da noi”.

La gravità di questa cosa sta nel fatto che, se mi controllo per comportarmi come gli altri vogliono che io mi comporti, innanzitutto faccio fatica, perché mi sforzo, faccio qualcosa che non è naturale, in secondo luogo, abituandomi a fare quello che qualcuno reputa “giusto” rispetto a ciò che io SENTO di fare, mi disconnetto dalle mie sensazioni ed esercito sempre un forte controllo sulla mia “natura”.

(Parlo di masking in questo video: https://youtube.com/watch?v=aJiVs078Z3E&feature=shares)

Alcuni strumenti per favorire lo stimming possono essere:

Con questo breve articolo, spero di averti fatto comprendere l’importanza di autoregolarsi e ritrovare il proprio benessere, in qualsiasi modo si ritenga necessario!!

Quanto sarebbe bello se ognuno di noi, in ogni contesto si sentisse libero di poter essere come è senza temere di esser giudicato?

Qui trovi un video in cui parlo di stimming: https://youtube.com/watch?v=SD1D9fBNbdQ&feature=shares

Ti invito anche a inoltrare questo articolo a chiunque non sappia cosa sia lo stimming!

Per qualsiasi domanda, sai dove trovarmi ☺️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Indietro
Whatsapp