Agenda visiva: cosa è? A cosa serve?

L’ agenda visiva è uno degli strumenti visivi che fa parte della CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa), uno strumento flessibile che si adatta e cresce in base allo sviluppo della persona per cui viene creata.

Cosa sia lo dice la parola stessa, si tratta appunto di un’agenda, ampliata grazie alle immagini che serve per favorire una miglior comprensione in entrata.

Nella propria agenda ognuno di noi, inserisce ciò che sceglie o deve necessariamente svolgere durante una giornata e lo fa trascrivendo una lista di impegni. L’agenda visiva non è altro che questo elenco di attività da eseguire, in cui possono esserci anche le parole scritte a cui però si abbinano le immagini o si sostituiscono con foto oppure oggetti.

La scelta dipende dalla persona per cui l’agenda visiva è stata pensata, quindi si parte proprio dalle competenze possedute. Inoltre, può essere utilizzata da persone di qualsiasi età e funzionamento.

Spesso immaginiamo le agende visive unicamente per bambini, ma se è uno strumento che semplifica l’organizzazione e la memorizzazione di attività perché non ne dovremmo beneficiare anche da adulti?!

E’ uno strumento utilissimo che non riduce, anzi amplia le capacità comunicative, basti pensare al fatto che un requisito importantissimo della comunicazione, è proprio la comprensione (ne ho parlato in questo video confrontandomi con una logopedista che conferma la loro importanza ⇥ https://youtube.com/watch?v=R8ZJV_T_Pt8&feature=shares).

Si tratta di una risorsa educativa, molto utile per differenti ragioni:

  • rimuove i misteri del linguaggio verbale nei bambini molto piccoli (fino ai 2-3 anni i bambini non conoscono il significato di tutte le parole),
  • semplifica la comprensione nei contesti in cui vi sono persone che comunicano attraverso lingue diverse (basti pensare che sui mezzi pubblici, in aereo, i segnali stradali son tutti simboli, più immediati delle parole scritte”,
  • agevola chi possiede il pensiero visivo,
  • favorisce l’autonomia e soddisfa la necessità di conoscere ciò che si deve fare e in quale momento della giornata ci si trova,
  • riduce l’ansia,
  • favorisce le capacità organizzative,
  • permette di focalizzare l’attenzione,

L’agenda visiva può essere utilizzata in tutti i contesti: casa, scuola, lavoro e la si può rendere anche mobile, da portare con se ovunque ci si trovi, in quanto occorre che l’agenda visiva sia sempre consultabile al momento del bisogno. Le agende visive devono essere semplici in modo da poter fornire un’ informazione chiara ed esplicita. In particolare i simboli devono essere immediatamente comprensibili, privi di ambiguità e dotati di un significato univoco.

Esistono anche distinzioni più ampie riguardo la tipologia di agende visive, infatti possiamo crearle giornaliere, settimanali, addirittura mensili.

Quello che ci tengo a precisare è che l’agenda visiva deve essere pensata nei dettagli per la persona per cui la si realizza. Per rispondere alla domanda: “Come si possono creare?” guarda questo video ⇥

In aggiunta trovi un video in cui parlo delle agende visive e di quando servono:

https://www.notion.so/Agenda-visiva-d286fa09c6ec4c7281b2ce21121c26cd#b6fdc7cb1644496ca0060c513fd09719

Se ti interessa approfondire la tematica degli strumenti visivi trovi un video corso realizzato con la Dottoressa Ilaria Rudari 🛍️ https://edudigitali.net/course/index.php?categoryid=18

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Indietro
Whatsapp